Set as default Homepage|Bookmark
 
La meccanica delle ombre (2016) BDRIP 480p AC3 ITA FRA SUBS-MEGA La meccanica delle ombre (2016) BDRIP 576p AC3 ITA FRA SUBS La meccanica delle ombre (2016) Bluray RIP 720p DTS FRA AC3 ITA FRA SUBS-MEGA La meccanica delle ombre (2016) Bluray RIP 1080p DTS FRA AC3 ITA FRA SUBS-MEGA La meccanica delle ombre (2016) UNTOUCHED 1080p DTS HD MA FRA AC3 ITA FRA SUBS-MEGA Jem E Le Holograms (2015).avi DVDRip AC3 - ITA La Meccanica Delle Ombre (2016).avi BDRip AC3 - ITA Retreat - Nessuna Via Di Fuga (2011).avi BDRip AC3 - ITA Resistance - La battaglia di Sebastopoli (2015).avi BDRip AC3 - ITA Dragonheart 4 - La Battaglia Per L'Heartfire (2017) DVD5 Compresso ITA SUB Dragonheart 4 - La Battaglia Per L'Heartfire (2017) DVD9 Copia 1-1 ITA ENG FRA GER SPA SUBS Power Rangers (2017) Bluray FULL Copia 1-1 AVC 1080p DTS HD MA ENG ITA SUBS Power Rangers (2017).avi BDRip AC3 - ITA Il Permesso - 48 Ore Fuori (2017).avi DVDRip AC3 - ITA Power Rangers (2017) UNTOUCHED 1080p DTS HD MA ENG DTS ITA AC3 ITA ENG SUBS-MEGA The Forger - Il Falsario (2014-2017) DVD5 Compresso ITA SUB The Forger - Il Falsario (2014-2017) DVD9 Copia 1-1 ITA ENG SUBS Il Permesso - 48 ore fuori (2017) DVD9 Copia 1-1 ITA ENG SUBS Il Permesso - 48 ore fuori (2017) DVD5 Compresso ITA SUB Freezer (2015-2017) Bluray RIP 1080p DTS ENG AC3 ITA ENG SUBS-MEGA
 
» » Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental

qnho Znl


 




Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental

Uploader : Banda.Bassotti on 10-01-2017, 16:09 | Letto 182 volte | Commententato 0 volte
Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental

Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental

GENERE: Commedia, Drammatico
ANNO: 1914
REGIA: Henry Lehrman, Mabel Normand, George Nichols, Mack Sennett, George Nichols, Mack Sennett, Charlie Chaplin
ATTORI: Henry Lehrman, Mabel Normand, George Nichols, Mack Sennett, George Nichols, Mack Sennett, Charlie Chaplin
SCENEGGIATURA: Henry Lehrman, Mabel Normand, George Nichols, Mack Sennett, George Nichols, Mack Sennett, Charlie Chaplin
PRODUZIONE: Mack Sennett
DISTRIBUZIONE: Keystone
PAESE: USA
DURATA: VARIE

Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental
1. Making a Living (Charlot Giornalista)
Riprese: 14 gennaio 1914
Prima visione: 2 febbraio 1914
Scenografo: Reed Heustis
Produttore: Mack Sennett
Regista: Henry Lehrman
Durata: 12'55"
Per guadagnarsi la vita, conosciuto in Italia anche con il titolo di Charlot giornalista, è il primo film interpretato da Charlie Chaplin, proiettato per la prima volta il 2 febbraio 1914.
Chaplin interpreta un aspirante giornalista a caccia di scoop. Non appare ancora nelle vesti di Charlot. Il personaggio è ancora in divenire, ma già si intravedono alcuni tratti caratteristici della maschera del vagabondo: l'apparente eleganza, la gestualità tipica e la mancanza di quattrini.
Nel cortometraggio Chaplin si esibisce in gag che poi diverranno familiari agli spettatori di tutto il mondo: la tipica corsa a perdifiato per sfuggire agli inseguitori (nello specifico un giornalista derubato delle fotografie dello scoop) ed il manovrare frenetico di cilindro (sostituito poi dalla bombetta) e bastoncino da passeggio (questo lo accompagnerà fedelmente) nelle mani per non perderli.
Il film non avrà successo, ma passerà alla storia per la prima apparizione di Chaplin.


2. Kid Auto Races at Venice (Charlot si distingue)
Riprese: 17 gennaio 1914
Prima visione: 7 febbraio 1914
Scenografo: Reed Heustis
Produttore: Mack Sennett
Regista: Henry Lehrman
Durata: 6'35"
Charlot si distingue (Kid Auto Races at Venice) è il secondo film interpretato da Charlie Chaplin, proiettato per la prima volta il 7 febbraio 1914.
La maschera del vagabondo è compiuta, il costume di scena è definitivo, la gestualità ancora un po' grezza, ma il vagabondo appare nei suoi tratti fisici e psicologici caratteristici che lo renderanno famoso ed amato in tutto il mondo.
Una corsa di macchine di cartone per bambini filmata da una cinepresa vede Charlot entrare continuamente nel campo di ripresa della macchina nonostante i tentativi del regista di allontanarlo. Ma non è facile disfarsi del vagabondo.


3. Mabel's Strange Predicament (La strana avventura di Mabel)
Riprese: 20 gennaio 1914
Prima visione: 9 febbraio 1914
Scenografo: Reed Heustis
Produttore: Mack Sennett
Regista: Mabel Normand
Durata: 11'53"
Film più maturo dei precedenti ci presenta l'omino buffo leggermente alterato dall'alcool prodursi in alcuni atteggiamenti godibili infatuandosi di Mabel, accompagnata dal suo cane, incontrata nel piccolo albergo dove ha luogo la vicenda. Mabel, ben poco disposta a cedere alle avances del vagabondo, seppur in pigiama, si nasconde sotto il letto dell'altrui marito, creduto adultero dalla moglie che, furiosa, finisce coll'azzuffarsi col marito, e il marito di Mabel con Charlot, per tutto il cortometraggio dedito al corteggiare la bella. Questo è lo Scenografo in cui Charlot si produce in acrobatiche cadute durante il confronto con lo spasimante tradito. A detta di Chaplin stesso questo fu il vero debutto cinematografico del personaggio del vagabondo, il film precedente fu semplicemente distribuito due giorni prima del presente.
Il film all'epoca fu censurato in Svezia per la scabrosità delle scene.


4. Between Showers (Charlot e il parapioggia)
Riprese: 7 febbraio 1914
Prima visione: 28 febbraio 1914
Scenografo: Sconosciuto
Produttore: Mack Sennett
Regista: Henry Lehrman
Durata: 14'03"
Protagonista un ombrello di proprietà del poliziotto che, occupato nel corteggiamento di una ragazza, si fa sfilare l'oggetto da un damerino. Questi avvistata una ragazza titubante nell'attraversamento di una strada a causa della profonda pozzanghera che le impedisce di scendere dal marciapiede, si propone di aiutarla con una tavola di legno affidandole momentaneamente l'ombrello per allontanarsi in cerca dell'attrezzo.
Compare Charlot che si avvede della ragazza che saggia la profondità della pozzanghera con l'ombrello. Dopo qualche infelice acrobazia sul bordo del marciapiede, naturalmente si riempirà d'acqua una scarpa, si propone col medesimo contributo e si allontana anch'egli. Un poliziotto in servizio solleva di peso la ragazza e la trasporta dall'altro lato della strada.
Il primo damerino ritorna e realizza l'accaduto chiedendo allora la restituzione dell'ombrello che gli viene negato. Non esita ad azzuffarsi con la ragazza finché cavallerescamente interviene Charlot in difesa della donna.
Alla fine della lotta l'ombrello passerà nelle mani del nostro. Il damerino allora fa intervenire un altro poliziotto con l'intento di riappropriarsi dell'ombrello senza avvedersi perà?† trattarsi dell'originale proprietario il quale, accertata l'estraneità di Charlot, si allontana strattonando il damerino, mentre lo schermo si chiude.


5. A Film Johnnie (Charlot fa del cinema)
Riprese: 11 febbraio 1914
Prima visione: 2 marzo 1914
Scenografo: Craig Hutchinson
Produttore: Mack Sennett
Regista: George Nichols
Durata: 11'48"
La vicenda racconta una normale giornata di lavoro agli studios Keystone. Normale fino alla comparsa di...
Il vagabondo assiste all'arrivo della troupe degli attori e attrici che entrano negli studios; colpito dal fascino di queste le segue trovando il modo di entrare anch'egli irrompendo sul set in allestimento, intralciando il lavoro degli attrezzisti e rovinando le riprese allorquando, inconsapevole trattarsi di finzione cinematografica, entra nel campo di ripresa intervenendo in difesa della star femminile, che il copione prevedeva fosse percossa dall'amante. Tra la disperazione del regista e della troupe viene allontanato ...momentaneamente.
Alla ripetizione della scena infatti nuovamente interviene, questa volta sparando all'impazzata con un revolver rinvenuto tra gli oggetti di scena, provocando un fuggi fuggi generale e addirittura un principio d'incendio quando, compiaciuto del risultato ottenuto, spavaldamente si accende la sigaretta con uno sparo. Il fumo avvolge il set per la gioia del regista che riprende il tutto per aggiungere drammaticità al suo film; viene interrotto dall'arrivo dei pompieri che scongiurano l'incendio ma innaffiano tutti i presenti insistendo naturalmente su Charlot che ha modo di prodursi in godibile gestualità comica.
Un altro tratto caratteristico del vagabondo si afferma: la destabilizzazione dello stato naturale, lo sconvolgimento della normalità .


6. Tango Tangles (Charlot ballerino)
Riprese: 17 febbraio 1914
Prima visione: 9 marzo 1914
Scenografo: Mack Sennett
Produttore: Mack Sennett
Regista: Mack Sennett
Durata: 9'52"
La troupe di Mack Sennett, in abiti civili, senza costumi di scena, Chaplin compreso, in una sala da ballo dove una graziosa signorina si occupa del guardaroba.
Chaplin, vistosamente alticcio, subito la nota e così pure il direttore dell'orchestrina del locale. Chaplin trascina la ragazza nel ballo avvinghiandola con ardore suscitando la gelosia del maestro che interviene a liberarla dalla stretta, per quanto la ragazza non ne sembri dispiaciuta; naturalmente il nostro ballerino reagisce prendendolo a pugni.
Il direttore ha perà?† la meglio e se ne fa vanto con la bella, che risulta essere la fidanzata del clarinettista grassone dell'orchestra, il quale, accortosi delle attenzioni riservatele, interviene dissuadendo il proprio maestro dal proseguire nelle intenzioni, allontanandolo.
Questi si imbatte nuovamente in Charlot e nuovamente scoppia la rissa tra i due a calci, pugni, lancio di vestiti, i propri prima e quelli depositati in guardaroba dai malcapitati frequentatori del locale poi. Entrambi si accasciano al tappeto condividendo la sconfitta.
Ford Sterling, all'epoca star della troupe, fa sfoggio della propria comicità tutta azione e movimenti frenetici, come da manuale della casa di produzione Keystone, dividendosi la scena con Chaplin, astro nascente dalla comicità invece ispirata, interiore, elegante.


7. His Favorite Pastime (Traditore di un Charlot!)
Riprese: 19 febbraio 1914
Prima visione: 16 marzo 1914
Scenografo: Craig Hutchinson
Produttore: Mack Sennett
Regista: George Nichols
Durata: 12'13"
Per passatempo preferito si intende - naturalmente - l'ubriacarsi, l'azzuffarsi e il corteggiare le ragazze altrui.
Uscito ubriaco dal bar nel quale si rende protagonista di una rissa e mortifica un avventore più miserabile di lui (che invano chiede soldi al vagabondo per una bevuta) scolandosi platealmente la propria birra, incrocia una giovane donna nei pressi di un taxi che, in attesa che il proprio marito si liberi da una commissione, pare ricambiare lo sguardo languido lanciatole da Charlot.
La donna si allontana a bordo del taxi, dato il prolungarsi dell'impegno del consorte, ma il nostro la segue e non esita ad entrarle in casa e, tra varie acrobazie per mantenersi in equilibrio e un'advance alla cuoca di colore, trova alla fine il modo di manifestarle le proprie intenzioni galanti. Il marito fa rientro a casa. Inevitabile la rissa tra i due; Charlot deve rinunciare ai propositi amorosi e barcollando si allontana.
Apprezzabile la gag in cui Charlot ha il suo da fare nel tentativo maldestro di varcare una porta della sala del bar che non ne vuol saper di aprirsi; alla fine riuscirà nell'impresa solo strisciandovi sotto.
Una farsa di mediocre levatura.
Peggy Pearce, l'attrice che interpreta la giovane moglie, fu il primo amore americano di Charlie Chaplin.


8. Cruel, Cruel Love (Charlot aristocratico)
Riprese: 5 marzo 1914
Prima visione: 26 marzo 1914
Scenografo: Craig Hutchinson
Produttore: Mack Sennett
Regista: George Nichols
Durata: 9'25"
Un giorno il ricco Charlot (Lord Helpus, nome originale) e sua moglie scoprono che la loro domestica li sta spiando, così viene cacciata.
Ma appena esce il padrone di casa, la cameriera riappare e fa delle moine a Charlot generando le ire della moglie che caccia anche lui di casa. Di notte Charlot per la disperazione decide di farla finita e si avvelena; prima di perdere i controllo ha una visione del suo futuro: verrà spedito all'inferno e tormentato da due diavoli.
Il giorno dopo Charlot viene trovato dai domestici in stato di semicoscienza, così gli fanno credere che stia per morire, ma in realtà vogliono solo imbrogliarlo per stare con sua moglie e per rendere la truffa ancora più incredibile chiamano un sosia di Charlot, alcuni infermieri e un becchino.
Quando Charlot lo scopre si avventa contro i suoi traditori cacciandoli a pedate; finalmente la coppia potrà riunirsi felice.


9. The Star Boarder (Charlot pensionante)
Riprese: 19 marzo 1914
Prima visione: 4 aprile 1914
Scenografo: Craig Hutchinson
Produttore: Mack Sennett
Regista: George Nichols
Durata: 11'38"
Charlot ha fatto colpo sulla padrona della Pensione che gli riserva un trattamento di favore. Il pensionante ricambia le attenzioni, ma il marito della padrona, naturalmente, non gradisce.
Charlot, conversando amabilmente, accompagna la signora in una passeggiata trovando il modo di esibirsi anche in uno spassoso scambio di colpi a tennis. L'equilibrio precario, il tono scherzoso ed affettuoso, avvicinano i due anche fisicamente. Il bambino armato di una macchina fotografica li coglie in teneri contatti fortuiti.
Il marito li segue da vicino e manifesta il proprio disappunto per l'atteggiamento equivoco; egli stesso, perà?† non disdegna la simpatia di una ragazza con la quale si produce in atteggiamento altrettanto dubbio, la macchina fotografica del figlio puntualmente è pronta a riprendere il tutto.
Gli ospiti della Pensione sono invitati ad assistere alla proiezione degli scatti effettuati dal bambino, saranno così rivelate le affettuosità tra le due coppie.
Inevitabile la scazzottata finale tra Charlot e il marito.


10. Mabel at the Wheel (Mabel al volante)
Riprese: 31 marzo 1914
Prima visione: 18 aprile 1914
Scenografo: Mabel Normand, Mack Sennett
Produttore: Mack Sennett
Regista: Mabel Normand, Mack Sennett
Durata: 23'20"
Mabel contesa da due spasimanti: un corridore automobilista e un bellimbusto malvagio interpretato da Chaplin che, in quest'occasione, sveste i panni del vagabondo.
La ragazza accetta dal bellimbusto un passaggio in motocicletta, ma presto ne sarà disarcionata finendo malamente in una pozzanghera senza che il bullo se ne accorga. L'altro spasimante, il pilota, che li segue con la sua fuoriserie, incontra Mabel furiosa per l'incidente accadutole, le offre a sua volta un passaggio e le sarà d'aiuto nel fronteggiare il bullo ritornato per riprendersela, conquistando così il cuore della ragazza.
La corsa automobilistica sta per iniziare. Il bellimbusto vi assiste e anche Mabel, in ansia per il suo pilota che vi partecipa.
Tra il pubblico compare uno spettatore particolarmente stupido (Mack Sennett).
Il bellimbusto dà sfogo alla sua malvagità facendo rapire il pilota, profittando di una pausa, da due compari che lo immobilizzano impedendogli la ripresa della gara. Mabel non esita a prendere il suo posto al volante della fuoriserie portando a termine vittoriosa la corsa, complimentata alla fine anche dal suo pilota nel frattempo divincolatosi.


11. Twenty Minutes of Love (Charlot pazzo per amore)
Riprese: 28 marzo 1914
Prima visione: 20 aprile 1914
Scenografo: Charlie Chaplin
Produttore: Mack Sennett
Regista: Joseph Madden, Charlie Chaplin
Durata: 10'39"
Film d'esordio di Chaplin regista.
Fu girato nell'arco di un pomeriggio di una giornata assolata nel parco cittadino. Gli studios della Keystone furono costruiti appositamente in California terra notoriamente baciata dal sole, poiché all'epoca ancora non si usava girare con illuminazione artificiale ancora inaffidabile e dispendiosa di tempi d'allestimento; gli studios erano tappezzati da lenzuola bianche per amplificare e diffondere la luce naturale.

Nel parco alcune coppiette si scambiano tenere effusioni. Una di queste perà?† pare discutere per una questione di pegni d'amore mai profferti. Per rimediare, l'amante squattrinato, sfila l'orologio ad un uomo assopito al sole, con l'intento di regalarlo alla sua bella. Charlot ha occasione di sfilarglielo a sua volta e prova ad offrirlo proprio alla fidanzata del rivale che fa intervenire un poliziotto per dirimere la questione di proprietà , ma il legittimo proprietario, ripresosi dalla momentanea debolezza, fa valere le sue pretese di legittimità sui due contendenti.


12. Caught in a Cabaret (Charlot garzone di caffè)
Riprese: 11 aprile 1914
Prima visione: 27 aprile 1914
Scenografo: Mabel Normand, Charlie Chaplin
Produttore: Mack Sennett
Regista: Joseph Madden
Durata: 22'43"
Nella pausa pranzo Charlot si aggira per il parco e sventa l'aggressione di un malintenzionato alla contessina Mabel mettendolo in fuga; Mabel gli è riconoscente e quando Charlot si presenta come improbabile barone tal dei tali, lo invita alla sua festa in villa nel tardo pomeriggio.
Riprende, in ritardo, il lavoro di cameriere spiato dal fidanzato di Mabel che, mortificato in occasione dell'aggressione, geloso del nuovo amico della sua bella ha l'occasione per svelarne le umili origini e la reale attività .
Nel caffè il proprietario lo accoglie a calci causa il ritardo, ma si calmerà , quando Charlot solo immobilizzerà l'energumeno che sta disturbando i clienti.
All'ora della festa Charlot, elegantemente vestito come un barone dev'essere, si presenta a Mabel che lo accoglie più che con simpatia introducendolo nel mondo della nobiltà . I drink si susseguono velocemente e subito la sbronza s'impadronisce del cameriere che ricordatosi della sua attività abbandona la festa e ritorna nel caffè.
Il fidanzato di Mabel suggerisce alla comitiva festante un'improvvisata nel caffè con danze dove Charlot sta lavorando. Inevitabilmente sarà smascherato da una Mabel delusa e dovrà difendersi anche dal proprietario impazzito che finirà col distruggersi il locale da sé.

Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental


Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental


Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental
You must register before you can view this text. Please register and Login


SE TI PIACCIONO I MIEI ARTICOLI RINNOVA O SOTTOSCRIVI UN ACCOUNT PREMIUM DA QUESTO LINK
Chaplin At Keystone (1914) [DISK 1 di 4] DVD9 AC3 Instrumental

Genera Bitcoin velocemente gratis!
Dear visitor, you are browsing our website as Guest.
We strongly recommend you to register and login to view hidden contents.

Comments:

Add Comments
Information
Would you like to leave your comment? Please Login to your account to leave comments. Don't have an account? You can create a free account now.